Geofisica marina e osservazioni multiparametriche a fondo mare

Foto 4
Isola di Pianosa, Livorno, foto di V. Sapia 

I ricercatori INGV si occupano attivamente di studiare le interazioni tra geosfera, idrosfera e atmosfera in ambiente marino. In questo ambito l’INGV progetta, sviluppa e gestisce osservatori multiparametrici di fondo mare, sia cablati sia autonomi, per osservazioni di lungo termine in punti fissi, e strumentazione mobile classica come Ocean Bottom Seismometers/Hydrophones, partecipando anche alla realizzazione di prototipi. Tra i prototipi realizzati, l’osservatorio cablato NEMO-SN1 collocato a circa 25 km dalle coste della Sicilia orientale è divenuto uno dei siti di osservazione della infrastruttura Europea EMSO- European Multidisciplinary Seafloor and water column Observatory (www.emso-eu.org).

L’INGV svolge anche attività di prospezione geofisica dell’ambiente marino con finalità di studio di aree interessate da vulcanismo sottomarino e le relazioni con l’attività idrotermale ed emissioni di gas. Le indagini geofisiche sono integrate con valutazioni di tipo ambientale ed oceanografico inerenti le variazioni dei parametri fisici e chimici della colonna d’acqua che permettono in questo modo di definire un  quadro conoscitivo più ampio del sistema marino.

Inoltre vengono svolte indagini sull’inquinamento marino:

  • si realizzano osservazioni in ambito geofisico di superficie e di profondità al fine di identificare oggetti ferromagnetici di natura antropica sul fondale marino;
  • si svolgono campagne di monitoraggio ed esperimenti per approfondire le conoscenze nell’ambito dei micro e macro- marine litter (in particolare plastiche).
Ricerca scientifica:
  • Indagini sismologiche, geomorfologiche, geochimiche e di tettonica attiva nel Mediterraneo
  • Studio del rumore sismico a fondo mare
  • Studio delle interazioni tra attività sismica e emissione di fluidi in aree marine
  • Processo generazione tsunami
  • Stima del sollevamento del fondo marino in aree vulcaniche
  • Prospezioni magnetiche e gravimetriche in ambiente marino
  • Indagini geofisiche per lo studio del vulcanismo sottomarino
  • Investigazione di vents idrotermali e studio dei deposti associati
  • Monitoraggio dei parametri ambientali, geofisici e oceanografici della colonna d’acqua
  • Identificazione di possibili oggetti ferromagnetici di natura antropica sul fondale marino
  • Indagini e monitoraggio dell’inquinamento da micro- e macro- marine litter in ambito costiero e marino
Approfondimenti:

Scopri di più sulle osservazioni multidisciplinari sottomarine